6 storie spaventose ambientate a Edimburgo

Storie horror ambientate a Edimburgo

    Edimburgo ha alle spalle una storia molto lunga, dai risvolti spesso inquietanti. Secondo i sensitivi e gli studiosi di fenomeni paranormali, la capitale della Scozia è uno dei posti più infestati dai fantasmi al mondo. I racconti e le leggende che circolano sulla città sono un modo divertente, anche se talvolta un po' spaventoso, per conoscerla meglio.

    Partecipa a un tour guidato a piedi per le strade della città vecchia e lungo il Royal Mile, dove sono ambientate quasi tutte le storie raccapriccianti tramandate di generazione in generazione. A dire la verità, molte sono solo leggende popolari senza alcun fondamento, ma se raccontate in una notte fredda e buia, possono farti davvero accapponare la pelle.

    1

    I fantasmi del castello di Edimburgo

    Il castello di Edimburgo, con le sue mura di granito freddo, incombe sulla città dall'alto del Royal Mile, custodendo al suo interno un'infinità di racconti da brivido. Scopri la storia del giovane suonatore di cornamusa scomparso senza lasciare traccia centinaia di anni fa, la cui voce lieve e sinistra riecheggia ancora oggi nei corridoi del palazzo.

    Scendi nei sotterranei del castello e ascolta il racconto di un tamburino decapitato e di un gruppo di prigionieri francesi catturati nel corso della guerra dei sette anni, i cui fantasmi sono stati visti più volte all'interno e fuori dal castello. Ma non solo, chi è stato qui racconta di figure indistinte, di aver sentito qualcuno o qualcosa che lo tirava per la giacca e di improvvise ventate di aria fredda: esiste una spiegazione razionale o si tratta di eventi paranormali?

    Posizione: Castlehill, Edimburgo EH1 2NG

    Mappa
    • Viaggi alternativi
    2

    Bobby, il cane fantasma del cimitero di Greyfriars

    Se passeggiando per le strade del centro storico di Edimburgo senti abbaiare ma non vedi nessun cane, potrebbe essere Bobby, il fedele Skye terrier che per 14 anni ha vegliato sulla tomba del suo padrone fino al momento della sua morte, nel 1872, quando è stato sepolto vicino a lui nello stesso cimitero. Passando vicino alla sua tomba qualcuno dice di sentirlo ancora abbaiare.

    All'angolo di Candlemaker Row si trova addirittura una piccola statua in ricordo di Bobby. Come noterai il naso del cagnolino è particolarmente lucido, perché alcuni dicono che sfregargli il naso porti fortuna, ma altri sono convinti che sia soltanto una storiella inventata dalle guide turistiche. In ogni caso, questa storia è talmente famosa che negli anni Sessanta la Disney l'ha addirittura utilizzata come base per uno dei suoi film.

    Posizione: Candlemaker Row, Edimburgo EH1 2QQ

    Mappa
    • Viaggi alternativi
    3

    Centinaia di streghe bruciate al rogo

    Giacomo VI di Scozia era talmente ossessionato dalla stregoneria che nel XVII secolo mandò letteralmente nel panico tutta Edimburgo. Un numero impressionante di donne anziane con disturbi mentali e persino donne più giovani con conoscenze in ambito scientifico furono etichettate come streghe e uccise brutalmente.

    Molte di queste, stando alle stime da 300 a 500 donne, furono bruciate vive al centro di una piazza lungo il Royal Mile. Questo periodo terribile nella storia britannica per fortuna non durò a lungo, ma è ancora possibile visitare il luogo dove si svolgeva questo rito brutale.

    Posizione: Royal Mile, Edimburgo

    Mappa
    • Storia
    • Viaggi alternativi
    4

    La città sotterranea e le sue terribili storie

    Sotto il centro storico di Edimburgo sorge una seconda città sotterranea, costituita da un labirinto di tunnel, dove un tempo vivevano i più poveri della città, ma anche vagabondi, ladri e altre persone sgradite. Vivere qui non era affatto piacevole: non c'era ventilazione e le gallerie erano estremamente buie.

    Se vuoi scoprire com'era la vita di queste persone, partecipa a una delle visite guidate che partono dal punto in cui inizia il Royal Mile e parti alla scoperta delle viscere della città. Se sei un appassionato di fantasmi sicuramente avrai sentito parlare del fantasma di Annie, il fantasma di una bambina di 5 anni che si dice tiri la mano di chi scende nella città sotterranea. I visitatori hanno addirittura creato un piccolo altare di fortuna in onore della bambina, dove ogni anno migliaia di persone lasciano bambole, giocattoli e persino soldi. Questo denaro viene raccolto dal comune e donato ogni anno in beneficenza per aiutare i bambini malati.

    Posizione: The Real Mary King's Close, The Royal Mile, Edimburgo

    Mappa
    • Viaggi alternativi

    Foto di Helen Simonsson (CC BY-SA 2.0) modificata

    5

    Il cimitero più infestato dai fantasmi della Scozia

    Il Greyfriars Krikyard è un cimitero del XVI secolo dove sono stati sepolti molti personaggi tristemente noti, ma la storia più raccapricciante è sicuramente quella del fantasma di MacKenzie, una specie di super criminale di altri tempi. Questo facoltoso lord fu incaricato di punire centinaia di prigionieri che si erano rifiutati di cambiare religione e, stando alla leggenda, per assolvere al suo compito si macchiò di migliaia di omicidi.

    Qualche decennio fa un senzatetto, dopo essere entrato di notte nel cimitero, cercò rifugio nel mausoleo di MacKenzie, ma non appena posò le sue mani sulla tomba, il pavimento sotto di lui si aprì e sprofondò nella cripta sottostante dove erano stati sepolti i corpi di diverse vittime della peste.

    Da allora si dice che il fantasma di MacKenzie infesti il cimitero e intorno al mausoleo si sono verificati molti altri episodi inquietanti. Una donna, ad esempio, fu trovata priva di sensi con lividi intorno al collo e molti ritengono che sia stato il poltergeist di MacKenzie, che continua a mietere terrore da morto così come ha fatto in vita.

    Posizione: 26A Candlemaker Row, Edimburgo EH1 2QE

    Mappa
    • Viaggi alternativi
    6

    I ladri "marchiati" di Old Market Square

    Questa terribile storia potrebbe tranquillamente essere un ottimo deterrente contro i furti. In passato chiunque fosse stato scoperto più volte a rubare all'interno dell'Old Market di Edimburgo veniva portato alla gogna e inchiodato per un orecchio. A questo punto il ladro veniva obbligato a strapparsi da solo l'orecchio per staccarsi dal chiodo, lasciando così sul proprio corpo un segno indelebile del fatto che non era una persona affidabile. Di sicuro un'esperienza non piacevole e anche un deterrente molto efficace. Se queste storie da brivido ti appassionano, partecipa a uno dei tanti tour guidati a piedi organizzati intorno al Royal Mile e potrai scoprirne tante altre.

    Posizione: Grassmarket, Edimburgo

    Mappa
    • Storia
    • Viaggi alternativi
    Paul Smith | Viaggiatore seriale

    Inizia a programmare il tuo viaggio

    Maps