10 errori da evitare quando visiti Berlino

Cose da NON fare a Berlino

    In linea di massima, gli errori tipici di chi visita Berlino non ti rovineranno la vacanza, ma potrebbero comunque impedirti di goderti al massimo la città. I nostri consigli servono anche per evitare multe salate: ci sono alcune leggi e regolamenti che è meglio conoscere.

    Berlino ha alcuni aspetti culturali davvero unici, persino rispetto ad altre città tedesche: scoprili per evitare errori imbarazzanti o veri e propri "shock culturali". Abbiamo stilato la lista degli errori da non commettere quando organizzi il tuo primo viaggio a Berlino e una volta arrivato sul posto. Evita questi errori e il tuo soggiorno sarà indimenticabile.

    1

    Usare la S-Bahn per raggiungere la città dall'aeroporto

    Con treni che partono ogni 10 minuti, l'S-Bahn è il metodo più comodo per raggiungere il centro della città dall'aeroporto Schönefeld. È anche l'opzione consigliata dalla maggior parte delle guide, ma non tutte segnalano che il treno si ferma in ogni stazione lungo il percorso e per raggiungere il centro di Berlino impiega circa un'ora. Con l'Express Train (RE7 o RB14), che parte ogni mezz'ora, bastano invece 25 minuti per arrivare ad Alexanderplatz.

    Foto di – FelixM – (CC0 1.0) modificata

    2

    Non convalidare il biglietto in stazione

    In Germania acquistare il biglietto del treno non è sufficiente affinché sia valido. Cerca i piccoli dispositivi gialli e bianchi lungo le banchine delle stazioni e inserisci il biglietto per obliterarlo. Ogni paese ha le sue regole... non te ne dimenticare ed eviterai una multa.

    3

    Non rispettare l'omino del semaforo

    L'omino del semaforo è ormai un'icona della città. Non rispettarlo e attraversare distrattamente la strada può costarti molto da diversi punti di vista. Oltre al rischio di essere investito, non rispettare le strisce pedonali o attraversare quando l'omino è rosso è un reato punibile con una multa. In più, non è certo un esempio educativo per i bambini!

    4

    Camminare sulle piste ciclabili

    Forse noi italiani non siamo troppo abituati alle piste ciclabili, ma a Berlino sono davvero utilizzate solo dai ciclisti! Lungo le piste colorate in rosso, una segnaletica orizzontale molto chiara indica che l'area è destinata alle biciclette. Se cammini su una ciclabile, magari senza rendertene conto, potresti avere un incontro ravvicinato con un ciclista infuriato. Per la tua e per la sua sicurezza, presta attenzione a dove cammini!

    5

    Concentrarsi sulle attrazioni e non su quel che c'è intorno

    La Porta di Brandeburgo, il Muro di Berlino, il maestoso edificio del Reichstag: a Berlino non mancano certo luoghi di straordinario interesse, ma per dire di conoscere questa città non basta fermarsi nei punti più famosi. È infatti nei suggestivi quartieri, ognuno con la sua tipicità, che si respira l'atmosfera più autentica: l'elegante Mitte, il cosmopolita Kreuzberg, Charlottenburg dallo stile classico, l'emergente e poliedrico Neukölln. Ognuno merita una visita, come un antico edificio storico o un museo imperdibile. Berlino è diversa dalle altre città del mondo, non puoi scoprire l'anima della città se non ne esplori le strade e i quartieri.

    6

    Assaggiare solo cibo tedesco

    Quando visiti una nuova città, la tentazione di assaggiare la cucina locale è forte e un'ottima salsiccia tedesca non può certo mancare. Se però ti siedi ogni giorno nella tipica birreria all'aperto, ti perderai la ricchezza di sapori di questa città profondamente multiculturale. Puoi assaggiare kebab, curry vegetariani, involtini vietnamiti e hamburger strepitosi a prezzi davvero abbordabili. Berlino ha accolto immigrati da ogni parte del mondo: la gastronomia di ognuno di questi popoli, e di molti altri, ha oggi un autentico gusto locale.

    7

    Rimanere senza contanti

    Berlino è una città molto moderna, ma con qualche eccezione: alcune piccole attività, soprattutto ristoranti, accettano ancora solo contanti. Potrebbe capitarti di voler pagare con la carta o il bancomat e di non avere un euro in tasca per saldare il conto. A complicare le cose, spesso gli sportelli automatici si trovano all'interno delle banche e in alcuni casi sono accessibili solo durante l'orario di apertura. Quindi porta con te un po' di contanti in banconote di piccolo taglio, ma fai attenzione ai borseggiatori, soprattutto nella U-Bahn.

    8

    Aspettarsi una chiacchiera e un sorriso

    I berlinesi hanno la fama di essere schietti, un atteggiamento che alcuni interpretano come scortesia. Non far caso alla quasi totale assenza di convenevoli e allo sguardo serio dei berlinesi. Non ce l'hanno con te, sono solo un po' rigidi nei comportamenti, anche tra di loro. Per quel che riguarda gli occhi invece, qui il contatto visivo diretto è più socialmente accettato che in altri paesi.

    9

    Chiusura domenicale dei negozi

    Il rispetto delle tradizioni religiose è molto sentito in Germania e il giorno di riposo è preso molto sul serio. Il risultato è che molti turisti pensano di poter fare qualche acquisto la domenica, ma con sorpresa si accorgono che è tutto chiuso: supermercati, farmacie, negozi nelle strade commerciali e anche qualche museo! Durante il fine settimana restano aperti solo i ristoranti.

    10

    Rimanere sorpresi dalla nudità in pubblico

    I tedeschi non ci vedono nulla di strano a mostrarsi senza veli. Non che il naturismo (Freikörperkultur o FKK) sia praticato da tutti, ma è abbastanza diffuso e può capitarti di incontrare qualche suo sostenitore. In molti parchi berlinesi si trova un'area riservata ai nudisti e nelle saune, nelle piscine, sulle rive dei laghi e nelle spiagge dei dintorni potrai incrociare persone completamente nude. Anche qualche locale notturno è famoso per questo codice di "non-abbigliamento" estremo. Non dimenticare che, per ovvie ragioni, dove vedi il cartello FKK è vietato filmare o fotografare.

    Ben Reeves | Viaggiatore seriale

    Inizia a programmare il tuo viaggio

    Maps