10 errori da evitare quando visiti Edimburgo

Cose da NON fare durante la tua prima volta a Edimburgo

    Edimburgo è una città splendida, profondamente ancorata alla propria storia e cultura. Tuttavia, essendo un luogo così particolare e unico nel suo genere, a volte potresti sentirti spiazzato o a disagio. Ogni paese, si sa, ha le sue usanze e peculiarità, ma a Edimburgo potresti sorprenderti per come i suoi abitanti facciano l'esatto contrario di quello che ti aspetteresti normalmente.

    In linea di massima, il peggio che ti possa capitare se commetti uno degli errori più comuni che abbiamo elencato è prenderti un raffreddore o ricevere qualche occhiataccia dalla gente del posto. Se invece parti sapendo già a cosa vai incontro, potresti risparmiare qualche soldo ed evitarti qualche scena imbarazzante. In questo modo la tua vacanza nella capitale scozzese sarà davvero perfetta.

    1

    Pronunciare male i nomi dei luoghi

    Non sei a "Edin-berg"!

    E neppure a "Edin-burrow". In inglese, Edimburgo si pronuncia "Edin-bura" o "Edin-bra", se riesci a pronunciarlo veloce come uno scozzese. Stai attento perché gli abitanti di Edimburgo si innervosiscono facilmente quando sentono pronunciare male il nome della loro città. Gli inglesi stessi, se non sono del posto, spesso sbagliano a pronunciare i nomi di alcune strade e questo può creare confusione. Princes Street si pronuncia "Prince's Street" e non "Princess Street", Cockburn è "Coe-burn" e Buccleuch si dice "buh-clue".

    2

    Dimenticare a casa l'impermeabile

    Anche se è estate

    Tutti sanno che in Scozia il meteo è imprevedibile. Non puoi fidarti né di un cielo azzurro e terso né di uno grigio e nuvoloso, perché non si può mai sapere cosa succederà. Anche in piena estate è sempre meglio mettere in valigia un buon impermeabile se vuoi evitare di rientrare in albergo zuppo come un pulcino. Pensi di salvarti con un ombrello? Ti sbagli, non resisterà a lungo al vento furioso che spesso soffia sulla città.

    3

    Non usare gli autobus

    E non avere abbastanza spiccioli

    A Edimburgo ci sono diverse aziende che offrono un servizio di autobus hop-on hop-off per girare la città e sappiamo che è un'alternativa interessante per qualsiasi turista, ma qui l'azienda di trasporti pubblici locale, la Lothian Buses, forse è persino più efficiente e offre lo stesso servizio a molto meno. Esiste persino un'app per smartphone che ti dice quale autobus prendere per raggiungere la tua destinazione. L'unico inconveniente è che per acquistare un biglietto devi avere in tasca l'importo esatto. Ovviamente camminare è ancora più conveniente, ma preparati ad affrontare parecchie salite. Se non vuoi arrivare a fine giornata esausto, meglio usare gli autobus.

    4

    Ordinare un single malt whisky con ghiaccio

    O, peggio ancora, con la Coca-Cola

    Gli scozzesi, giustamente, vanno molto fieri del loro whisky. Questo liquore, estremamente complesso e raffinato come un vino francese, è il risultato dell'esperienza acquisita in generazioni e di anni di invecchiamento. Se ordini un single malt con ghiaccio e se hai la fortuna di trovarti di fronte a un barista esperto, quasi sicuramente ti consiglierà di provarlo prima liscio, come dovrebbe essere degustato, e al massimo di aggiungerci un goccio d'acqua se necessario. Se invece ti troverai davanti a un barista meno esperto, probabilmente ti servirà quello che hai chiesto, ma non sperare che dentro di sé non ti stia giudicando, ancora di più se gli chiederai di rovinare il sapore di un ottimo distillato con della Coca-Cola.

    5

    Sottovalutare le lunghe giornate estive

    E le lunghe notti d'inverno

    Edimburgo è una vera e propria metropoli, quindi a volte ci si dimentica di quanto sia a nord. Ovviamente non siamo ancora al di sopra del circolo polare artico ma neppure troppo lontano, tanto che in alcune località della Scozia si può vedere persino l'aurora boreale. In ogni caso, essendo così lontani dall'Equatore, qui la durata delle giornate varia molto da una stagione all'altra. In estate il sole può splendere anche fino alle 22:00, ma in inverno a volte alle 15:40 è già buio. Non stupirti dunque se i negozi chiudono molto prima, la gente cena prima e la vita notturna inizia prima dell'ora a cui sei abituato tu.

    6

    Fare tappa soltanto nei bar turistici

    Può essere divertente, ma non sono tipici

    Gli scozzesi sono noti per essere dei grandi bevitori e il modo migliore per fare quattro chiacchiere con loro è entrare in un pub. I locali vicini alle principali attrazioni della città, però, spesso sono estremamente turistici e quindi le persone del posto li evitano. In più, spesso sono molto affollati, devi lottare anche soltanto per essere servito e quindi non potrai certo dire di aver conosciuto la loro vera identità. Per scoprire un pub autentico e conoscere da vicino gli scozzesi veri, allontanati dai luoghi più frequentati, avventurati tra le stradine meno battute della città, tendi le orecchie e quando troverai un pub da cui provengono le note della tipica musica folk scozzese, entra.

    7

    Provare a imitare l'accento scozzese

    O sostenere di avere lontane origini scozzesi

    A nessuno verrebbe mai in mente di provare a parlare cinese o giapponese senza averlo studiato, quindi evita di far finta di saper parlare come uno scozzese: metterai soltanto in ridicolo te stesso e le persone che sono con te. Andare in giro dicendo che i nonni dei tuoi nonni erano scozzesi non migliorerà la situazione. Ti ricordiamo che in passato la Scozia è stata per diversi secoli terra di migranti, quindi migliaia di persone in tutto il mondo possono dire di avere lontane origini scozzesi. Alla gente del posto non interessa se la sorellastra del nipote del cugino di tua nonna era scozzese. Milioni di altre persone hanno provato a sorprenderli allo stesso modo e loro per milioni di volte hanno potuto soltanto compatirli.

    8

    Sfregare il naso di Bobby, il cane fantasma di Greyfriars

    Non porta fortuna

    Bobby, il cane fantasma di Greyfriars, era uno Skye terrier talmente fedele al suo padrone che alla sua morte è rimasto accanto alla sua tomba per 14 lunghi anni. All'esterno del cimitero è stata addirittura eretta una piccola statua in suo ricordo. Purtroppo, però, qualcuno ha iniziato a mettere in giro la voce che sfregare il naso del cagnolino porterebbe fortuna. Ma gli abitanti di Edimburgo non ci hanno mai creduto e addirittura sono anche un po' infastiditi quando vedono i turisti farlo, perché in questo modo rovinano il bronzo della statua.

    9

    Acquistare il tartan tradizionale della tua famiglia

    Probabilmente non è quello tradizionale

    Tradizionalmente ogni clan o famiglia scozzese aveva il proprio tartan e oggi sono tanti i negozi che dicono di avere i tartan di centinaia di clan diversi. Non importa dove vivi: se hai un cognome scozzese, quasi sicuramente in questi negozi troverai un tartan associato al tuo cognome. In realtà, però, sono pochissimi i clan delle Highland che hanno realmente avuto un proprio tartan: tutti gli altri sono semplicemente stati inventati per aumentare le vendite. Tra l'altro, anche se non si può dire che sia un errore, perché sempre più giovani di Edimburgo scelgono di indossare un kilt per girare per le vie delle città, sicuramente è una scelta coraggiosa. Il kilt non è certo un indumento caldo e che ripara dal vento e a Edimburgo il clima potrebbe farti pentire amaramente della tua scelta.

    Foto di Kim Traynor (CC BY-SA 3.0) modificata

    10

    Arrivare impreparato al Fringe Festival di Edimburgo

    Dura quasi tutto il mese di agosto

    Il Fringe Festival di Edimburgo è uno dei più grandi festival culturali del mondo. Se vuoi semplicemente visitare la città in tranquillità durante l'estate, evita di venire qui ad agosto. Strade, hotel, trasporti pubblici, teatri e bar sono pieni di gente per tutto il mese. Hai deciso di venire a Edimburgo proprio per il festival? Preparati a essere sommerso da un'infinità di eventi. Ogni anno si svolgono oltre 53.000 spettacoli in circa 300 location diverse: è fisicamente impossibile vedere tutto, quindi scegli bene gli spettacoli che non vuoi assolutamente perderti.

    Ben Reeves | Viaggiatore seriale

    Inizia a programmare il tuo viaggio