5 curiosità su Venezia

Cose che non sapevi sulla Serenissima

    Venezia è una di quelle città da vedere almeno una volta nella vita. C'è chi viene per ammirarne l'incredibile patrimonio culturale, chi per convolare a nozze (proprio così: moltissime coppie la scelgono per il fatidico "sì") e chi semplicemente per vivere una vacanza indimenticabile, scandita dai ritmi lenti e rilassati della città. 

    Ma ciò che rende Venezia così unica al mondo è il fatto che è interamente circondata dall'acqua. Cosa stai aspettando? Leggi la nostra guida dove abbiamo raccolto alcune curiosità che ti faranno venire ancora più voglia di visitarla.

    1

    Venezia, la città galleggiante

    Costruita su 118 isole della sua laguna e un numero imprecisato di palificazioni lignee, Venezia, con i suoi palazzi che sembrano galleggiare sull'acqua, ha da sempre esercitato un fascino unico. 400 ponti pedonali e 170 rii e canali collegano la città rendendola accessibile alla popolazione locale e ai turisti. 

    Curiosità: sono molti i personaggi storici nati a Venezia. Tra questi, ci sono lo scrittore Giacomo Casanova, famoso soprattutto per le sue doti di seduttore, l'esploratore Marco Polo e il compositore Antonio Vivaldi.

    2

    Un magnifico labirinto in cui perdersi

    Esplorare Venezia è come vivere una magnifica avventura. Chiunque visiti La Serenissima viene catturato dalle bellezza di calli e ponti, all'apparenza infiniti, e dopo poco perde ogni riferimento. A quel punto non rimane che continuare a camminare, anche perché il modo migliore per svelare ogni segreto di questa città è perdersi, per essere sorpreso da tutte le meraviglie che è in grado di offrire a ogni angolo. 

    Curiosità: allontanati dalla marea di turisti che affolla Piazza San Marco, il cuore pulsante della città, e spostati verso le calli più piccole; è questo il modo migliore per scoprire Venezia. Ricorda però di portare con te una buona mappa. 

    • Storia
    • Foto
    3

    Gondola, gondole!

    Visitare Venezia e non fare un giro in gondola è come andare a Parigi e saltare la Torre Eiffel. Queste tradizionali imbarcazioni, simbolo della città, vengono utilizzate da oltre dieci secoli come mezzo di trasporto per spostarsi tra gli stretti canali di Venezia. Nel corso degli anni, però, si sono evolute e trasformate, diventando così le gondole che conosciamo oggi tanto amate dai turisti, ovvero delle imbarcazioni che possono essere guidate facilmente da un esperto gondoliere. 

    Curiosità: ogni anno vengono emesse soltanto 3-4 licenze da gondoliere e per ottenere la qualifica per guidarle gli aspiranti gondolieri devono seguire un lungo percorso di formazione e superare un esame piuttosto rigoroso. Oggi le gondole con regolare licenza che operano a Venezia sono solo 400.

    • Coppie
    • Foto
    4

    Il palazzo maledetto di Venezia

    Prova a chiedere alla tua guida turistica o a una persona che conosce molto bene la città qual è il luogo più inquietante di Venezia. Molto probabilmente ti risponderà che è Ca' Dario, un palazzo in stile rinascimentale veneziano affacciato su Canal Grande. Il palazzo è tristemente noto perché su di esso sembra gravare una maledizione. Infatti, fin dal 1847, quando fu costruito, tutti i suoi proprietari sono morti in modo inspiegabile. 

    Curiosità: si dice che l'ultima vittima di questa maledizione si stato John Entwistle, il famoso bassista dei "The Who". Nel 2002, quando è morto all'improvviso, John aveva appena preso in affitto Ca' Dario. 

    Posizione: Campiello Barbaro 352, 30123 Venezia

    • Storia
    • Foto
    • Viaggi alternativi

    Foto di Iain99 (CC BY 3.0) modificata

    5

    Mercato di Rialto

    Diviso in due sezioni principali, il tradizionale mercato del pesce sotto alle Logge della Pescaria e quello della frutta e verdura nell'adiacente Campo de l'Erbaria, il Mercato di Rialto è il luogo giusto se vuoi conoscere da vicino i veneziani e comprare ottimo pesce, verdure freschissime e fiori stupendi. Se riesci, arriva qui alla mattina presto, prima che si affolli di turisti. 

    Curiosità: forse non tutti sanno che il Mercato di Rialto era anche il luogo dove nel periodo di Carnevale i giovani veneziani si ritrovavano al mattino presto dopo le trasgressioni della notte.

    • Acquisti
    • Foto
    • Cibo

    Inizia a programmare il tuo viaggio

    Maps